Menu Pagine

Pubblicato il 17 Feb 2014 in Le Ricette dei Grandi, Maurizio Santin | 0 commenti

Potrebbe essere  tatin (M. Santin)*

Potrebbe essere tatin (M. Santin)*

Print Friendly, PDF & Email

Ingredienti


Pasta frolla con lievito
800gr farina 46.83%
500gr burro morbido 29.27%
300gr zucchero semolato 17.56%
8gr lievito 0.46%
100gr uova 5.85%
1/2 baccello vaniglia
1/2tsp sale maldon

Sciroppo tatin
45gr acqua 27.27%
60gr zucchero semolato 36.36%
20gr burro 12.12%
1/2 baccello vaniglia
sale
40gr succo limone 24.24%
qb mele verdi

Namelaka al caramello
200grlatte fresco 20.94%
10gr glucosio 1.04%
5gr gelatina 0.52%
400gr panna fresca 41.88%
340gr cioccolato bianco dulcey 35.60%
1bacca vaniglia

Procedimento

 

Sciroppo tatin e mele

Tagliare le mele verdi a metà togliere il torsolo ed affettare (fettine sottili) ed inserire dentro una tortiera coprendo ogni spazio fino a superamento del bordo. Durante la cottura le mele tenderanno ad asciugare ed a stringere  di conseguenza gli strati si abbasseranno molto. In una terrina versare acqua e zucchero precedentemente scaldati. (lo zucchero deve esser sciolto) Unire la polpa della bacca di vaniglia, il burro e mescoliamo fino al completo scioglimento. Aggiungere infine il succo di limone e mescolare. Versare sulle mele. Coprire con della carta stagnola la tortiera e infornare a 170° per almeno 45 minuti poi scoprire e continuare la cottura per altri 20 minuti. Si creerà uno stampo compatto di mele. E’ opportuno preparare il tutto almeno il giorno prima.

 

Namelaka

Scaldare  il glucosio ed il latte.  Idratare la gelatina e mescolare nel latte caldo. Sciogliere al microonde il cioccolato dulcey (valrhona). Unire il latte  caldo al cioccolato ed aspettare qualche minuto in modo che il cioccolato assorba il calore poi amalgamare. Unire infine la panna fresca. Lasciar riposare in frigorifero almeno 24 ore.

 

 Montaggio

Adagiare il disco di mele sulla base di frolla. Il disco di frolla dovrà essere un centimetro più grande rispetto al disco di mele. Montare in planetaria con la foglia la namelaka fino a quando il composto prenderà corpo. Inserire in una sach a poche con bocchetta rigata. Decorare con dei ciuffi di namelaka sul bordo di frolla sporgente creando una sorta di corona. Si può guarnire la torta con una gelatina neutra al caramello oppure preparare un caramello diluirlo e velare leggermente l’inserto di mele.

v. le mie proposte

DSC_9344

 

Questo articolo è stato letto 150 volte

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *