Menu Pagine

Pubblicato il 28 Apr 2014 in Le Ricette dei Grandi, Maurizio Santin | 0 commenti

Crostata banane e cocco (M. Santin)

Print Friendly, PDF & Email

Intro

Da dolci di casa...

Ingredienti


Pasta frolla classica
500gr farina debole 40.32%
300gr burro morbido 24.19%
240gr zucchero semolato 19.35%
10gr miele 00.80%
100gr farina di mandorle 8.06%
90gr uova 7.25%
1/2 bacca vaniglia

Crema al cocco
300gr farina di cocco 36.36%
300gr zucchero semolato 36.36%
150gr uova 3 18.18%

Banane
3 succo limone
100gr rhum
50gr zucchero semolato
5 banane

Procedimento

Pasta frolla

In planetaria metà farina, burro farina di mandorle, zucchero semolato,miele, bacca di vaniglia le uova e la restante farina ed il sale maldon. Appena l’impasto inizia ad incordarsi spegnere e lasciar riposare coperto da carta pellicola almeno 24h in frigorifero.  Stendere in uno stampo e precuocere la frolla fino a colorazione a 170°.

 

Banane

Mettere a macerare le banane tagliate a fettine con il rhum lo zucchero ed il cucco di limone per almeno un’ora. Scolare il succo e conservarlo.

 

Montaggio

Adagiare sul guscio di frolla precotto, le rondelle di banane macerate fino a coprire tutto il fondo. In una terrina a parte versare lo zucchero, la farina di cocco, il succo delle banane macerate ed un uovo. Lavorare con le mani impastando come se fosse un crumble. Una volta ben impastato il tutto, coprire tutte le banane disposte sul guscio di frolla. Infornare a 180° fino a colorazione. Il tempo che la superficie del cocco si asciughi (ci vorranno 8 minuti)

 

Decorazione

Sbucciare un paio di banane, scaldare una pentola antiaderente e sciogliere un po’ di burro. Tagliare per il lungo le banane, appena la pentola diventa ben calda posizionare le banane e cospargerle di zucchero. Scaldare bene entrambi i lati della banana cospargendo anche l’altro lato di zucchero e flambare con il rhum. Appena scurisce il caramello interrompere la cottura e guarnire la torta  con zucchero a velo e le banane appena flambate.

Questo articolo è stato letto 907 volte

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *