Menu Pagine

Pubblicato il 21 Gen 2015 in Le mie Proposte | 0 commenti

Maritozzini (L. Montersino)

Maritozzini (L. Montersino)

Print Friendly

Intro

Da peccati di gola...

Ingredienti


Maritozzo
375gr farina 360W 48.01%
60gr latte 07.68%
10gr lievito birra 01.28%
130gr uova intere 16.64%
55gr zucchero semolato 07.04%
10gr miele acacia 01.28%
5gr rhum bianco 00.64%
0.75gr scorza limone 17.94%
0.75gr vaniglia 17.94%
130gr burro 16.64%
6gr sale 00.76%

Finitura
250gr panna montata zuccherata 71.42%
100gr zucchero a velo 28.58%

Procedimento

 

Maritozzo

In planetaria la farina, lo zucchero semolato, il lievito di birra a pezzettini. Far partire la planetaria ed iniziare a versare il latte, poi una parte di uova ed aspettare il completo assorbimento  prima di aggiungere la parte successiva. Non si deve inondare l’impasto con i liquidi. Se si eccede durante questa fase si rischia di non far formare la maglia glutinica all’impasto. Lavorare fino a rendere liscio l’impasto. Nel mentre mescolare le componenti aromatiche , vaniglia rhum miele buccia limone.  Ammorbidire il burro al microonde quasi a renderlo una crema pomata. Unire una piccola parte di burro all’impasto e aspettare il completo assorbimento prima di aggiungere la seconda piccola parte e così via fino ad esaurimento e completo assorbimento.  Per ultimo unire la componente aromatica ed infine quando l’impasto è liscio unire il sale.

Pirlare e lasciare riposare fino al raddoppio del volume. Sgasare l’impasto e lasciar riposare in frigorifero per almeno due / tre ore.

Stendere l’impasto con uno spessore di un centimetro e mezzo . Staccare dal tagliere e coppare la pasta. Adagiare i piccoli bottoncini su una teglia foderata carta forno.  Una volta raddoppiato volume spennellare con latte e tuorlo (50% 50%) la superficie superiore ed  infornare a 250 fino a colorazione.

Montare la panna con lo zucchero a velo fino ad arrivare ad una consistenza più ferma. Tagliare i maritozzini a metà e con bocchetta rigata farcire creando uno strato di panna almeno il doppio del paritozzino. Cospargere con dello zucchero a velo e servire.

 

DSC_0085

DSC_0147.NEF

 

DSC_0146

 

 

Questo articolo è stato letto 1247 volte

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *